Juneteenth Day: Quando si festeggia e perchè

Home Cultura Juneteenth Day: Quando si festeggia e perchè

Era il 1863 quando, l’allora Presidente degli Stati Uniti Abraham Lincoln, dichiarò la fine della schiavitù nel territorio americano. È questo che rappresenta il Juneteenth, la liberazione di oltre tre milioni di schiavi presenti negli Stati Confederati.

Perchè si chiama Juneteenth?

Il nome di questa storica festività è nato dalla fusione della data in cui effettivamente la libertà venne garantita a tutti gli schiavi.

Infatti, nonostante abbiamo visto che nel 1863 Lincoln emanò la Emancipation Proclamation (Proclama di Emancipazione), ci vollero due anni prima che tutte le persone ridotte in schiavitù ne vennero a conoscenza.

Quel giorno sarebbe stato il 19 Giugno del 1865, quando i soldati dell’Unione arrivarono a Galveston, in Texas, portando con loro l’abolizione della schiavitù.

L’unione tra June (Giugno) e Nineteenth (Diciannovesimo) diventa: Juneteenth.

Da quando si festeggia

Nel momento dell’effettiva liberazione, annunciata dal generale Gordon Granger, i festeggiamenti non si fecero attendere ed andarono avanti per giorni tra la comunità afroamericana.

Le effettive parole pronunciate dal Generale sono state:

“Il popolo del Texas è informato che, in conformità con una Proclamazione dell’Esecutivo degli Stati Uniti, tutti gli schiavi sono liberi. Ciò comporta un’assoluta uguaglianza di diritti e diritti di proprietà tra ex padroni e schiavi, e il collegamento finora esistente tra loro diventa quella tra datore di lavoro e lavoratore salariato”

Il volume si trova negli Archivi Nazionali a Washington DC.

Il successivo anno, la comunità afroamericana, soprattutto degli Stati del Sud (Louisiana, Arkansas, Oklahoma) tornò a festeggiare la liberazione.

Le persone si ritrovarono per celebrare la ricorrenza e addirittura in strada venivano improvvisati i primi cortei.

Con quali altri nomi è conosciuta la festività

Non soltanto Juneteenth, ma anche “Freedom Day”, “Emancipation Day”, “Juneteenth Independence Day” e “Black Independence Day”.

Tutti nomi che hanno un unico messaggio.

L’abolizione della schiavitù.

È una Festa Federale?

Si!

Con la firma del Presidente Joe Biden nel Giugno del 2021, il Juneteenth è diventata la 12ª Festa Federale degli Stati Uniti, con 415 voti a favore e 14 contrari.

Era dal 1983 che si aggiungeva una nuova Federal Holiday.

In quella circostanza venne istituita un’altra festività degna di rappresentare la storia degli Stati Uniti ma anche del mondo in generale.

Stiamo parlando del Martin Luther King Jr Day.

Pur essendo diventata una Festa Federale, i singoli Stati non hanno l’obbligo di festeggiarla, ma le pressioni non si sono fatte attendere per rendere il Juneteenth una festa statale.

Ad esempio in North Dakota si sta ancora concludendo l’iter per riconoscerla come una festa di stato. In ogni caso comunque non sarà una vacanza ufficiale pagata per i dipendenti statali.

Tra il 2021 e il 2002 South Dakota, Hawaii e Colorado sono stati gli ultimi a riconoscere il Freedom Day come State Holiday.

Simboli del Juneteenth

Juneteenth

Il simbolo più iconico del Freedom Day è una bandiera con i colori degli Stati Uniti, una stella al centro e una curva a separare i due colori orizzontalmente.

È stata ideata nel 1997 da Ben Haith, fondatore della National Juneteent Celebration Foundation.

La versione finale, che sventola nei giorni in prossimità della festa nazionale è stata concepita tre anni più tardi, nel 2000.

I suoi simboli:

  • La stella ha due significati: rappresenta il Texas, dove è stata effettivamente dichiarata la fine della schiavitù (la bandiera del Texas ha proprio un’unica stella), ma simboleggia anche tutti e 50 gli stati in cui vige finalmente la libertà
  • Il contorno della stella rappresenta un nuovo inizio attorno alla stella. Lo stesso che gli schiavi provarono a Galveston e in tutto il paese
  • La curva sulla bandiera è un nuovo orizzonte di opportunità e promesse
  • I colori Rosso, Bianco e Blu sono ripresi dalla bandiera americana, proprio per un senso di appartenenza. Gli schiavi erano americani prima saranno americani nel futuro.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
Controlla la tua posta per confermare l'iscrizione!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato per organizzare al meglio la tua prossima vacanza. Riceverai consigli di Viaggio e offerte dedicate.

Rispondi

Follow us

2,455FansLike
11,150FollowersFollow

Andrea & Filomena

Appassionati degli Stati Uniti e convinti che il sogno americano sia ancora realizzabile. Abbiamo dato vita a USA Travel Photos non solo per condividere con voi le nostre esperienze negli amati States, ma con la speranza di aiutarvi a pianificare il vostro prossimo viaggio.

I più letti

lista presidenti americani

Lista Presidenti americani: tutti i nomi dei 46 presidenti

Era il 1789 quando venne eletto il primo Presidente degli Stati Uniti. Da quel momento la lista dei presidenti americani si è...
Inno americano partita football

Inno Americano testo e traduzione

L'inno americano dal titolo The Star-Spangled Banner è a tutti gli effetti un omaggio alla bandiere americana. Le parole sono state prese...
Sim Stati Uniti

SIM americana per viaggio negli Stati Uniti: come avere internet illimitato e chiamare dagli...

Poter navigare liberamente su internet anche durante la vostra vacanza americana è diventata ormai la normalità. Avere una SIM americana per un...
Orologio Grand Central Terminal

Fuso orario Stati Uniti: capire che ore sono in America

Comprendere il fuso orario negli Stati Uniti non è così semplice. È vero però che la maggior parte delle grandi mete turistiche...
Regole partita NBA

Regole NBA da conoscere prima di andare a vedere una partita

Andare a vedere una partita di NBA in America è un'esperienza che consigliamo sempre di fare, lo spettacolo è garantito, il clima...